L’intelligenza del fuoco. L’invenzione della cottura e by Richard Wrangham

By Richard Wrangham

Il mistero della nascita dell'uomo viene dibattuto da oltre centocinquant'anni. Cos'è che ha scatenato quell'insieme di cambiamenti morfologici, sociali e psicologici che hanno fatto sì che una popolazione di animali dalle fattezze scimmiesche evolvesse in una forma di vita inedita, che noi chiamiamo Homo? Dov'è avvenuto il passaggio? Quando e, soprattutto, come? Cosa ci ha resi quel che siamo?
A questo «mistero dei misteri» si sono applicati naturalisti, antropologi, filosofi e paleontologi. L'ingresso nel dibattito di un primatologo, che studia le scimmie attuali, porta aria fresca e una teoria nuova, che come tutte le teorie nuove fa discutere, e come tutte le buone teorie si basa su dati solidi e anni di ricerche.
Secondo Richard Wrangham l'idea apparentemente innocua di cuocere il cibo ha cambiato tutto. Da qualche parte in Africa, intorno ai due milioni di anni fa, una piccola popolazione di animali ha iniziato in line with los angeles prima volta - e lei sola - a mettere los angeles carne al fuoco. Erano probabilmente degli Homo habilis, creature dall'aspetto ancora scimmiesco, con denti ben sviluppati e un grado di socialità neppure paragonabile al nostro. Poco dopo fece l. a. sua comparsa Homo erectus, molto differente, con denti più piccoli e una struttura sociale decisamente più sviluppata. In mezzo, ci cube l'autore di questo libro magistrale e avvincente, qualcuno deve aver iniziato a gustare le delizie della carne alla brace.
La carne cotta infatti è più digeribile, più sicura e fornisce molte più proteine della carne cruda, mettendo a disposizione molta più energia. Insomma, è vantaggiosa. Con los angeles promessa di questo premio succulento, ci si può concentrare maggiormente sulla caccia, differenziando il lavoro tra chi procura il cibo e chi lo cuoce.
Se le cose stanno così, causa ed effetto si invertono: non bisogna più cercare un proto-uomo culturalmente avanzato che inventa il rito della buona tavola, ma una scimmia che incappa in un comportamento nuovo, che apre improvvisamente los angeles strada all'evoluzione dell'uomo. Non siamo noi advert aver inventato il fuoco (e l. a. tavola imbandita), è il fuoco che, in definitiva, ha inventato noi.

Show description

Read or Download L’intelligenza del fuoco. L’invenzione della cottura e l’evoluzione dell’uomo PDF

Similar paleontology books

Biodiversity Response to Climate Change in the Middle Pleistocene: The Porcupine Cave Fauna from Colorado

This publication chronicles the invention and research of animal fossils present in probably the most vital paleontological websites within the world-Porcupine Cave, positioned at an elevation of 9,500 ft within the Colorado Rocky Mountains. With tens of millions of pointed out specimens, this web site has develop into the major resource of data at the fauna of North America's greater elevations among nearly 1 million and 600,000 years in the past, a interval that observed the development and retreat of glaciers various occasions.

Fossil Reptiles of Great Britain

British Fossil reptile websites are of foreign value on the grounds that they comprise continues to be that fill the time gaps poorly recognized in different places. They contain wealthy vintage reptile beds that have been the resource of dozens of vital specimens. This quantity info all these websites that experience yielded fossil reptiles.

The Great American Biotic Interchange: A South American Perspective

South American ecosystems suffered one of many maximum biogeographical occasions, after the institution of the Panamian land bridge, referred to as the “Great American Biotic Interchange” (GABI). This refers back to the trade, in different stages, of land mammals among the Americas; this occasion began in the course of the overdue Miocene with the looks of the Holartic Procyonidae (Huayquerian Age) in South the US and keeps this day.

Additional resources for L’intelligenza del fuoco. L’invenzione della cottura e l’evoluzione dell’uomo

Sample text

Dopo poche settimane a base di alimenti crudi, spiegava, l’apporto di tossine era diminuito a tal punto che non era più necessario eiaculare. Allo stesso modo alcuni crudisti considerano le mestruazioni un meccanismo per espellere le tossine e di conseguenza vedono nella loro scomparsa un segno di quanto il loro regime alimentare faccia bene alla salute. È forse superfluo sottolineare che la scienza medica non ha mai suffragato l’idea che le tossine vengano espulse tramite le emissioni di sperma o il ciclo mestruale.

Che cosa accade alle persone che sono costrette a nutrirsi di cibi crudi in habitat inospitali come esploratori che si sono perduti, naufraghi, o avventurieri solitari, che cercano semplicemente di sopravvivere pur non avendo più la possibilità di cuocere gli alimenti? Questa categoria di persone offre una terza dimostrazione di come gli umani rispondano a una dieta cruda. Magari pensate che, se sono costretti a cibarsi di alimenti crudi, potranno al massimo lamentarsi della loro scarsa appetibilità, ma niente di più.

Per quanto strana possa sembrare l’idea di dover mangiare in modo da mantenere vivi gli enzimi o ridurre la violenza nel mondo o emulare le grandi scimmie, concetti di questo tipo aiutano i crudisti a restare saldi nel loro proponimento. Mangiare cibi crudi complica la vita sociale, richiede un sacco di tempo in cucina e una grande forza di volontà per resistere alla tentazione dei cibi cucinati. Può anche creare problemi come un fastidioso bisogno di urinare spesso e, nel caso di crudisti che mangiano anche la carne, aumenta il rischio di ingerire tossine o agenti patogeni che andrebbero distrutti con la cottura.

Download PDF sample

Rated 4.03 of 5 – based on 12 votes